Modificare domanda Assegno Unico

Modificare domanda Assegno Unico e universale (AUU): INPS ha comunicato che sono disponibili nuove funzioni nella procedura di invio delle domande per la richiesta di assegno unico universale, riconosciuto ai nuclei familiari con figli a decorrere dal settimo mese di gravidanza.

Con il messaggio n. 1962 del 9.5.2022 INPS rilascia le seguenti indicazioni nello specifico

  1. Modifica della domanda;
  2. Visualizzazione dei pagamenti;
  3. Evidenza delle posizioni con anomalie o incompletezze.

 

Modifica della domanda di assegno unico

Nella sezione “Consulta e gestisci le domande che hai presentato” dalla homepage si possono visualizzare i dati della domanda già presentata  e modificare con il tasto “modifica” i valori dei seguenti campi:

  •  condizione di disabilità del figlio;
  •  dichiarazione relativa alla frequenza scolastica/corso di formazione per il figlio maggiorenne (18-21 anni);
  • eventuale separazione/coniugi dei genitori;
  • il codice fiscale dell’altro genitore (a condizione che questi non abbia già fornito la propria modalità di pagamento e non abbia già percepito un pagamento);
  • i criteri di ripartizione dell’assegno tra i due genitori sulla base di apposito provvedimento del giudice o dell’accordo tra i genitori;
  • spettanza delle maggiorazioni previste dagli articoli 4 e 5 del decreto legislativo n. 230/2021;
  • variazioni attinenti alle modalità di pagamento prescelte dal richiedente e dall’eventuale altro genitore.

 

IMPORTANTE

Le modifiche apportate  non generano il diritto a conguagli per arretrati, tranne che per quanto riguarda la condizione di disabilità del figlio/a, per cui è necessario indicare la data di decorrenza della disabilità. La condizione di disabilità deve risultare anche dall’ISEE e in caso contrario si può chiedere la rettifica.

 

Visualizzazione dei pagamenti

La nuova funzione “Pagamenti” consente di visualizzare i pagamenti disposti dall’INPS per ogni mese con la specifica modalità di pagamento utilizzata.

 

Evidenza delle posizioni con anomalie o incompletezze

Nella sezione “Consulta e gestisci le domande che hai presentato” è presente un campo denominato “Evidenze” che indica gli eventuali problemi che bloccano la domanda.

Per sbloccarla è necessario che il richiedente alleghi i documenti richiesti o completi le informazioni, ad esempio sulla modalità di pagamento prescelta o di completare i requisiti (di studio, tirocini, ecc.) per i figli diventati maggiorenni dopo la presentazione della domanda.

Nel dettaglio della scheda figlio sono consultabili anche i provvedimenti di accoglimento e di rifiuto della richiesta con le relative motivazioni.

Hai già verificato a quali bonus/premialità/indennità hai diritto?

Scadenza Bonus Nido 2021

Scadenza Bonus Nido 2021

Scadenza Bonus Nido 2021Scadenza Bonus Nido 2021: entro quando si dovranno allegare tutte le ricevute di pagamento relative ai mesi per cui si è richiesto il bonus nido nell’anno 2021?Rimangono pochi giorni di tempo per allegare le ricevute dei pagamenti...

Assegno Maternità Comuni

Assegno Maternità Comuni

Assegno Maternità Comuni INPS 2022Assegno maternità Comuni INPS 2022 resta operativo e continuerà a coesistere in parallelo ad assegno unico per i figli a carico. Cos'è assegno di maternità Comuni 2022Assegno di maternità Comuni 2022 è un’agevolazione a...

Bonus acqua potabile

Bonus acqua potabile

Bonus Acqua PotabileBonus acqua potabile al via le domande per la misura. Fino al 28.02.2022 sarà possibile comunicare le spese sostenute nel 2021 per l'acquisto di sistemi di filtraggio di acqua potabile, inviando il modello tramite il servizio web...