Carta Famiglia 2020 per famiglie numerose

La Carta famiglia per le famiglie numerose è un’agevolazione introdotta dalla Legge si Stabilità 2016, che contemplava una serie di aiuti economici alle famiglie con almeno tre (3) figli minori a carico, attraverso una serie di bonus, aiuti e incentivi, sconti e agevolazioni nei negozi convenzionati che aderiscono all’iniziativa. 

Diventato però operativo solo nel 2018, con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale il 9 gennaio dello stesso anno, il nuovo bonus per chi ha almeno tre figli a carico nel 2020 dà la possibilità di richiedere una carta per ottenere sconti su beni alimentari e di prima necessità, servizi (sia pubblici che privati), trasporti pubblici e tutta una serie di agevolazioni, bonus, aiuti e sovvenzioni.

La domanda va presentata presso il Comune di residenza da uno dei due genitori e richiede naturalmente dei requisiti necessari per fare richiesta. 

 

Carta Famiglia 2020: come funziona

Il periodo di validità è di due anni, al termine dei quali è necessario effettuare il rinnovo. Ci sono però alcune amministrazioni locali, come ad esempio il Friuli Venezia Giulia, che prevedono un periodo di validità della carta per il sussidio 2020 di soli 12 mesi. Per rinnovare la Carta Famiglia basta procurarsi il nuovo Isee e dichiararlo nuovamente in Comune.

Esibendo la Carta famiglia 2020 e un documento d’identità presso negozi convenzionati e strutture pubbliche e private che aderiscono all’iniziativa, si potrà accedere a sconti e agevolazioni. I negozi Carta Famiglia convenzionati si dividono in due categorie di sconto, individuabili dal bollino in vetrina.

1)Amico di famiglia. I negozi che espongono questo bollino applicano uno sconto pari o superiore al 5% rispetto ai normali prezzi di listino dei loro . prodotti.

2)Sostenitore della famiglia. In questo caso lo sconto concesso è pari o superiore al 20% del normale prezzo di listino.

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche  Sociali ha promesso di allestire una pagina web con l’elenco dei negozi Carta Famiglia convenzionati. Attualmente  non è ancora presente.

 

Carta famiglia 2020: a chi spetta

Uno dei due genitori dei componenti minorenni del nucleo familiare può presentare la richiesta per ottenere la Carta famiglia 2020 diventando così titolare e responsabile. Se i minori sono in affidamento, la richiesta può essere effettuata da uno dei genitori affidatari, ma solo per il periodo di permanenza del soggetto minore in stato di affidamento.

I requisiti per accedere agli incentivi, ai bonus e agli aiuti economici 2020 per famiglie numerose sono quelli elencati qui di seguito:

Residenza e cittadinanza. La Carta Famiglia 2020 spetta a tutti i cittadini italiani e stranieri che risiedono sul territorio italiano. Dal 2019, quando si parla di cittadini stranieri, si intendono solo quelli provenienti da paesi dell’area UE, non più anche gli extracomunitari, come era in precedenza. Anche in questo caso possono esserci delle differenze, a livello locale, sul periodo di residenza necessario. In certi casi anche da almeno 24 mesi.

Figli a carico. Nel nucleo familiare devono essere presenti almeno tre (3) figli a carico, minori e residenti, anche stranieri. Si considerano figli fiscalmente a carico coloro che, nell’anno precedente, non hanno realizzato un reddito superiore ai 2.840,51 euro (questo valore va considerato al lordo degli oneri deducibili). Ricordiamo che per chi ha molti figli, a meno di avere un reddito piuttosto elevato, sono previsti anche gli Assegni familiari (ANF). Dal 2019 è stata introdotta una modifica: l’età massima dei figli per cui si può richiedere la Carta famiglia passa da 18 a 26 anni. Quindi questo contributo dello Stato alle famiglie numerose non riguarda più solo i figli minorenni.

Reddito Isee. La Carta Famiglia 2020, può essere richiesta da chi ha un Isee pari o inferiore a 30.000 euro annui. Qualunque variazione, per esempio se si supera il limite Isee stabilito dalla Legge a sostegno di chi ha almeno tre figli a carico, va comunicato immediatamente alle autorità competenti, ossia al proprio Comune di residenza.

 

Carta famiglia 2020: come e dove richiederla

La richiesta della Carta famiglia 2020 va fatta presso il Comune di residenza. Se rispettati i requisiti relativi al limite del reddito Isee, si può procedere a compilare il modulo domanda famiglia numerosa apposito e consegnarlo al Comune di residenza. I documenti necessari per richiedere la Carta famiglia 2020 sono i seguenti:

  • Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) ai fini Isee in corso di validità;
  • Modulo domanda famiglie numerose a basso reddito Isee;
  • Documento d’identità del genitore richiedente (anche affidatario).

Informatevi attentamente perchè l’assenza delle informazioni necessarie porterà ad un rifiuto del contributo richiesto. 

Richiedere la Carta Famiglia 2020 presenta dei costi che però non vengono stabiliti in anticipo dal Decreto attuativo della legge per aiutare chi ha 3 figli minori a carico. Ogni amministrazione pubblica può adottare la sua politica, perciò può quindi variare a seconda del Comune in cui si risiede.

 

Carta famiglia 2020: vantaggi e sconti per le famiglie numerose

I benefici per le famiglie numerose a basso reddito con tre figli a carico prevede, oltre incentivi, bonus e aiuti economici,  anche la possibilità di utilizzare la carta sconti per creare gruppi di acquisto, una pratica che sta prendendo piede anche in Italia e che permette di usufruire di molti vantaggi dovuti all’acquisto di gruppo di beni e servizi. 

Vediamo qui di seguito quali sono:

Beni alimentari

  • Prodotti alimentari nei negozi convenzionati;
  • Bevande analcoliche.

Agevolazioni e aiuti 2020 per l’acquisto di prodotti per casa, scuola, famiglia e sanità.

  • Prodotti funzionali alla pulizia della casa;
  • Igiene personale;
  • Abbigliamento e calzature;
  • Acquisto di articoli di cancelleria e cartoleria;
  • Libri e prodotti di sussidio didattico;
  • Prodotti farmaceutici, sanitari e medicinali
  • Apparecchiature sanitarie.

 

Servizi

  • Sconti e aiuti per forniture di energia elettrica, gas, combustibili vari per il riscaldamento, fornitura di acqua per uso residenziale;
  • Agevolazioni per chi ha un reddito Isee basso per il pagamento dei servizi di raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani;
  • Contributi per servizi di trasporto;
  • Incentivi per la fruizione di servizi culturali e ricreativi;
  • Sconti per palestre, centri sportivi e partecipazione a manifestazioni sportive;
  • Agevolazioni per attività relative al tempo libero (turismo, ristorazione e alberghi);
  • Aiuti economici per la frequentazione di corsi per l’istruzione e la formazione professionale dei figli a carico.

Presenta la domanda in 48h online con noi! CONTATTATCI

11 + 11 =

Premio Nascita che cos’è

Il premio nascita - meglio conosciuto come bonus mamma domani - è un bonus di 800,00€ erogato dall’Inps in un’unica soluzione per chi, come te, diventerà mamma nel 2020. Spetta sia alle donne in gravidanza (una volta superato il settimo mese di gestazione)...

rc auto familiare 2020

Rc Auto familiare (o Bonus Malus Familiare) dal 16 Febbraio permetterà di risparmiare sulla polizza auto! Infatti in base alla recente modifica dell’art. 134 del Codice delle assicurazioni (CAP), l’estensione dei requisiti della Legge Bersani ha portato...

Bonus dispositivo anti abbandono

Il bonus dispositivo anti abbandono, ovvero il rimborso/contributo per l'acquisto di dispositivi anti abbandono resi obbligatori dal 6 marzo 2020, è stato firmato da Paola De Micheli, ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti. Tieni bene a mente questa...