Bonus Monopattino e Bici

Bonus monopattino e bici: finalmente ci siamo! Nel provvedimento dell’Agenzia delle Entrate del 28 gennaio 2022 viene individuata la scadenza della presentazione delle domande: le istanze devono essere presentate online dal 13 aprile al 13 maggio 2022.

Il provvedimento consente di beneficiare del credito d’imposta con rottamazione di un veicolo che rispetta i criteri stabiliti dalla Legge di Bilancio 2019 e contestuale acquisto di un veicolo con ridotte emissioni di CO2, per chi ha sostenuto spese per acquistare biciclette, monopattini o mezzi a zero emissioni nel periodo compreso tra il 1° agosto e il 31 dicembre 2020.

 

Quando si deve presentare la domanda?

La presentazione delle domande per bonus monopattino e bici deve essere effettuata nella finestra temporale compresa tra il 13 aprile 2022 e la scadenza del 13 maggio 2022, utilizzando l’apposito modello.

 

Quale l’importo massimo della somma

L’importo massimo di bonus monopattino e bici è di 750 Euro e può essere utilizzato entro e non oltre il periodo d’imposta 2022.

L’importo massimo della somma di 750 euro viene attribuito a chi ha sostenuto spese, nel periodo compreso tra il 1° agosto e il 31 dicembre 2020, per l’acquisto di:

  • biciclette;
  • monopattini elettrici;
  • biciclette elettriche o muscolari;
  • abbonamenti al trasporto pubblico;
  • servizi di mobilità elettrica in condivisione, sharing, o sostenibile.

 

Come accedere all’agevolazione Bonus monopattino e bici

Per avere accesso all’agevolazione è necessario rottamare un veicolo di categoria M1, auto o altri veicoli per il trasporto di massimo 8 persone, che rispetti i criteri indicati dal comma 1032 dell’articolo 1 della legge 30 dicembre 2018, n. 145, ovvero la Legge di Bilancio 2019. Contestualmente deve essere previsto l’acquisto di un veicolo, anche usato, con emissioni di anidride carbonica comprese tra 0 e 110 g/km. Il credito è utilizzabile esclusivamente in dichiarazione dei redditi, entro e non oltre il periodo d’imposta 2022.

ATTENZIONE

L’importo spettante del credito d’imposta verrà determinato entro i 10 giorni successivi alla scadenza del 13 aprile 2022.
La percentuale di credito d’imposta verrà determinata sulla base delle richieste ricevute.

Infatti nel provvedimento Agenzia delle Entrate specifica quanto segue:

Tenuto conto dell’esigenza espressa dal legislatore di garantire il rispetto del limite di spesa, dopo aver ricevuto le Istanze, l’Agenzia determina la quota percentuale dei crediti effettivamente fruibili, in rapporto alle risorse disponibili. La suddetta percentuale sarà resa nota con successivo provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle entrate, da emanare entro 10 giorni dalla scadenza del predetto termine di presentazione dell’Istanza.

DATI
L’ammontare massimo per le risorse a disposizione è di 5 milioni di euro.

Hai già verificato a quali bonus/premialità/indennità hai diritto?

Modificare domanda Assegno Unico

Modificare domanda Assegno Unico

Modificare domanda Assegno UnicoModificare domanda Assegno Unico e universale (AUU): INPS ha comunicato che sono disponibili nuove funzioni nella procedura di invio delle domande per la richiesta di assegno unico universale, riconosciuto ai nuclei...

Bonus 200 Euro

Bonus 200 Euro

Bonus 200 EuroIl bonus da 200 euro previsto dal dl Aiuti destinato ai lavoratori subordinati, autonomi e pensionati, è stato ampliato alla platea dei percettori di reddito di cittadinanza e lavoratori domestici, sempre con reddito sotto i 35 mila euro.Si...

Assegno Unico figli a 18 anni

Assegno Unico figli a 18 anni

Assegno Unico figli a 18 anniAssegno unico e universale (AUU) figli a 18 anni: se i figli compiono 18 anni dopo che i genitori hanno inviato già la richiesta cosa si deve fare? Fino a 21 anni si ha diritto ai benefici, ma solo in presenza di specifiche...